Otranto, via la plastica dalla mensa scolastica

Dopo i comuni di Matera e Bari, il Ministero degli Affari Esteri, anche nelle scuole di Otranto vengono eliminate le stoviglie di plastica dalla mensa.

In collaborazione con l’assessorato alle politiche sociali del Comune di Otranto, Ladisa Srl, gestore del servizio di refezione, ha eliminato completamente l’impiego della plastica nel servizio di refezione, utilizzando le stoviglie riutilizzabili, in particolare circa 200 piatti in ceramica, posate in acciaio Inox e tovaglioli Econatural.

Tale iniziativa è in linea con quanto stabilito dall’Unione Europea, che dal 2021 vieterà l’utilizzo di una serie di oggetti usa e getta non degradabili come piatti, posate e buste, oltre ad essere una scelta che rispecchia la policy aziendale improntata sul rispetto dell’ambiente. Un progetto molto gradito anche dagli utenti del servizio, come dichiara una mamma: “un’iniziativa lodevole e molto apprezzata dai genitori e dai bambini. È un momento per educarli all’ambiente e a responsabilizzarli già nella scuola”.

Ladisa è una delle prime aziende del settore ad avere impostato la propria organizzazione a una politica green oriented, come documentano le numerose iniziative ed investimenti che hanno permesso un risparmio consistente dell’uso di materiali inquinanti: ottimizzazione dei processi produttivi, l’impiego di materiali e attrezzature a ridotto impatto ambientale e prodotti bio o a km 0 rappresentano alcuni degli elementi che caratterizzano l’attività.

Leggi l'articolo in rassegna stampa

condividi
Send by email Print