Ministero della Difesa, dal 1 gennaio via al servizio in 8 regioni

Ladisa SpA, a partire dal 1 gennaio 2017, inizierà il servizio di ristorazione e catering presso Enti, Distaccamenti e Reparti del Ministero della Difesa in 8 regioni: si tratta complessivamente di 119 caserme, per un totale di 7,5 milioni di pasti annui in Veneto, Friuli Venezia Giulia, Trentino Alto Adige, Lombardia, Campania, Calabria, Basilicata e Sicilia. Il valore annuale della commessa è di oltre 30 milioni di euro. La commessa rientra in un maxi appalto, suddiviso in 10 lotti, bandito dal Ministero della Difesa: Ladisa, in qualità di capogruppo con altre imprese, è l’unica azienda italiana arrivata prima in tre lotti vedendo la propria offerta tecnica ed economica prevalere su quella presentata da altri colossi del settore. Tale risultato consentirà di consolidare il proprio know how in uno specifico segmento della ristorazione in cui l'azienda opera da diversi anni.

Ladisa Spa – oltre 3mila e 200 dipendenti, 100 milioni di fatturato e 500 centri serviti - potrà garantire tale servizio grazie anche alla rete di 18 impianti produttivi distribuiti su tutto il territorio nazionale, frutto di un piano di investimenti che prevedono ulteriori acquisizioni o realizzazioni in vista dell’apertura di nuovi mercati.

Nei giorni scorsi, il Comando generale dei Carabinieri ha confermato a Ladisa – fino a giugno 2017 - l’appalto “green”, già aggiudicato per il 2016, per servire i pasti ai militari dei 160 comandi dell’Arma nelle regioni Piemonte, Valle D’Aosta, Lombardia, Liguria, Trentino Alto Adige, Abruzzo, Molise, Puglia, Campania, Basilicata, Calabria e Sicilia.

condividi
Send by email Print