LADISA VINCE GARA RISTORAZIONE E BAR SEDI RAI

Ladisa spa, holding barese della ristorazione, sarà il nuovo gestore dei servizi di ristorazione e bar della Rai per i prossimi 5 anni. L'azienda (capofila di un’Ati con Innova Spa) si è aggiudicata in via definitiva, al termine della procedura di gara ad evidenza pubblica, il prestigioso appalto vedendo riconosciuto al proprio progetto tecnico ed economico il massimo punteggio (97,323/100), raggiungendo così il primo posto in una platea di altri sei concorrenti, tra competitors nazionali e internazionali.

Il servizio - partenza prevista il 1 ottobre - riguarderà la direzione generale Rai di viale Mazzini, Saxa Rubra, Teulada e gli altri quattro centri di produzione della Capitale, i 3 centri di Torino, i due di Milano e quello di Napoli. Il valore di aggiudicazione dell'appalto è di circa 54 milioni di euro per tutto il quinquennio (poco più di 10 milioni annui) e riguarda, oltre al servizio mensa (1,4 milioni di pasti all'anno), anche la gestione dei 15 bar (una decina nella capitale) e dei distributori automatici.

Tra i punti di forza dell'offerta la "ristorazione green" finalizzata al rispetto dell'ambiente che caratterizza da qualche anno la policy dell’azienda (prodotti della c.d. "filiera corta" privilegiando le produzioni locali, Bio, Dop e Igp, riciclo degli scarti di lavorazione, utilizzo apparecchiature basso impianto energetico, impiego detergenti eco-compatibili) e la valenza sociale del servizio: nel rispetto della Legge del Buon Samaritano, infatti, le derrate alimentari e i pasti integri non distribuiti saranno destinati all'Associazione Banco Alimentare nell'ambito del progetto denominato "Siticibo".

Altra caratteristica dell'offerta il "Menu sottratto alla criminalità": una volta al mese. Ladisa proporrà un menu composto in gran parte da alimenti provenienti dalle terre confiscate alla criminalità organizzata grazie all'accordo sottoscritto un’ associazione che si occupa del recupero sociale e produttivo dei beni liberati dalle mafie. Alcuni di questi prodotti saranno venduti anche all’interno dei bar.

condividi
Send by email Print