Bar ristoro Rai: Consiglio di Stato conferma gestione a Ladisa

La gestione dei bar e punti ristoro della Rai passano di mano e vanno definitivamente a Ladisa Spa. La terza sezione del Consiglio di Stato ha respinto ieri il ricorso cautelare di Sodexo Italia – attuale affidatario provvisorio del servizio - che aveva impugnato l’aggiudicazione fatta dall’azienda di Stato italiano a favore di Ladisa Spa a fine luglio scorso per la gestione quinquennale dei punti ristoro delle direzioni Rai e centri di produzione di Roma, Milano, Torino e Napoli.

L’azienda barese si era classificata prima con il suo progetto, ottenendo oltre 97 punti dalla commissione tecnica e affermandosi su altri 6 competitor nazionali e internazionali. Punto di forza dell'offerta, la ristorazione green (prodotti e servizi improntati al rispetto dell'ambiente), la destinazione ai bisognosi dei pasti e delle derrate integre, nonchè il menu antimafia confezionando pasti utilizzando prodotti provenienti dalle terre confiscate alla criminalità organizzata (il c.d. MENU ANTIMAFIA).

I giudici del Consiglio di Stato, accogliendo la tesi del collegio difensivo di Ladisa Spa, rappresentato dagli avvocati Francesco Paolo Bello (Polis Avvocati), Giancarlo Luglini (studio Grimaldi) e Flavio Iacovone, hanno ribadito la legittimità dell’offerta tecnica dell’azienda confermando peraltro la decisione assunta dal Tar Lazio e condannando alle spese Sodexo Italia. L’avvio del servizio, inizialmente previsto il 1 ottobre, ora partirà a metà dicembre.

condividi
Send by email Print