COMUNICATI DEL SERVIZIO DI RISTORAZIONE

 Inaugurazione nuovo centro di cottura Ladisa S.p.A. a Cerignola

    Venerdì 18 novembre 2016

Il nuovo centro di cottura realizzato da Ladisa S.p.A. in via Madonna di Ripalta a Cerignola si estende su una superficie di circa 1000 metri quadrati ed è costato circa un milione di euro, tra opere edilizie e attrezzature. I lavori, iniziati in estate dopo l’aggiudicazione definitiva della gara avvenuta il 15 luglio, si sono conclusi nel mese di settembre in concomitanza con l’avvio del nuovo anno scolastico: tuttavia, a causa di notevoli ritardi dovuti al mancato allaccio del gas da parte della società interessata (la richiesta è partita a fine luglio e a settembre sono stati pagati i relativi oneri contrattuali), previa autorizzazione dell’amministrazione comunale, i pasti sono stati preparati in via temporanea presso un altro centro di cottura di proprietà dell’azienda, in possesso di regolare autorizzazione e certificazione.

Il moderno impianto produttivo di via Madonna di Ripalta, realizzato per soddisfare le esigenze del servizio di refezione scolastica comunale, dà lavoro a circa 40 persone e ha una capacità di circa 2mila pasti giornalieri: sono previste aree dedicate al confezionamento dei pasti per i celiaci e per le diete speciali. L’impianto è stato progettato per garantire i migliori standard igienico-sanitari rispettando l’assoluta divisione tra i percorsi del c.d. “sporco” e del “pulito” al fine di evitare ogni tipo di contaminazione.

Il nuovo servizio per il Comune di Cerignola ha un ridotto impatto ambientale grazie all’impiego di prodotti biologici e Igp nell’ambito di quella ristorazione green che vede Ladisa tra i maggiori players nazionali nel settore della ristorazione.

 “Con l’inaugurazione di questo moderno centro di cottura – precisa Sebastiano Ladisa, direttore generale dell’Area Centro-Sud e azionista di riferimento dell’azienda – abbiamo confermato la volontà di investire in un’area portando know how e competenze con l’intento di contribuire alla ricchezza del territorio. L’Azienda ha scelto Cerignola come una delle zone in cui realizzare un punto di riferimento inserendola nello scacchiere dei nostri 18 principali impianti produttivi italiani”.

condividi
Send by email Print