COMUNICATI DEL SERVIZIO DI RISTORAZIONE

TRIMESTRALE 2016 LADISA SPA: FATTURATO +30% RISPETTO AL 2015

A doppia cifra anche l'aumento dei pasti. Bene la ristorazione commerciale

Un aumento a doppia cifra del numero dei pasti e del fatturato: è questo il «referto» della trimestrale del 2016 di Ladisa S.p.A., azienda pugliese nel settore della ristorazione annoverata tra i primi 10 player nazionali, e da meno di due mesi entrata a far parte del progetto “Elite” di Borsa Italiana.  Con un fatturato di 26,8 mln di € nel periodo gennaio-marzo 2016, la crescita - rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente - si attesta su un +30%. Un trend che rispecchia anche l'andamento dei pasti serviti nelle circa 500 strutture in cui l'azienda opera su tutto il territorio nazionale: 5,2 milioni di pasti nel primo trimestre 2016 a fronte dei 3,9 Milioni del 2015, +33%, proiettando un risultato a fine 2016 superiore ai 15,3 milioni di pasti (dato 2015).

La parte del leone la fa il segmento della ristorazione collettiva (Ministeri, Caserme, Aziende Private) che segna un incremento del 74%, con 2,2 Milioni di pasti serviti e 11,5 mln di € di fatturato: determinanti, per tale risultato, le commesse nel settore mensa aziendale privata.

Ottima la performance della ristorazione commerciale, segmento in via di sviluppo, che fa segnare un fatturato di +1 mln di € derivante dalla gestione di bar-punti ristoro e self service.

Molto positivo l'andamento della ristorazione scolastica, il cui fatturato sale del 25% con 2 milioni di pasti serviti e 8,5 Milioni di € di fatturato.

Una lieve riduzione del fatturato pari a circa il 6% si registra nella ristorazione ospedaliera, che passa dai 790mila pasti serviti nel primo trimestre del 2016 ai 775mila nello stesso periodo dello scorso anno.

La stabilità nei risultati su food cost & labour cost ha portato ad un Margine Operativo Lordo trimestrale pari a 2,5 mln di €, con un Ebitda Margin del 9%. Tale “tesoretto” compenserà la riduzione fisiologica che una parte del business (in particolar modo il segmento della refezione scolastica) subirà nel periodo estivo.

Di rilievo è anche la performance legata alla gestione finanziaria, con un’incidenza dello 0,85% sul fatturato, rispetto all’1,35% dell’anno precedente. L’utile ante imposte è pari a 1,8 Milioni di Euro, un risultato soddisfacente dal momento che il primo trimestre dell’anno è quello con un numero di “giornate utili al business” inferiore rispetto ad altri periodi dell’anno.

Da segnalare, infine, il lancio sul mercato nel primo trimestre dell’anno del marchio “Che Bontà”, la linea di piatti pronti  e semilavorati Ladisa che sta riscuotendo l'interesse del segmento privato italiano ed estero, attività per cui l'azienda ha previsto notevoli investimenti.

In fase di valutazioni possibili acquisizioni e sviluppo nel mercato della ristorazione in Italia e all'Estero assistita dalla Divisione  CB Professional UniCredit International Center Italy.       

Scarica allegato
condividi
Send by email Print