COMUNICATI DEL SERVIZIO DI RISTORAZIONE

L'azienda di ristorazione - unica pugliese ammessa - chiuderà il 2016 con un fatturato di oltre 100 Milioni di euro, in crescita del 20% rispetto allo scorso anno. L'80% del fatturato è fuori regione Puglia

Ladisa S.p.A., azienda pugliese leader della ristorazione collettiva con oltre 40 anni di storia, entra a far parte del progetto ELITE, l'innovativo progetto di Borsa Italiana destinato alle imprese con potenzialità di crescita e interessate a un programma di internazionalizzazione. La presentazione è avvenuta oggi a Piazza Affari, a Milano. Ladisa S.p.A., assistita dall'advisor Unicredit, è l'unica pugliese ammessa a questa sessione del progetto ELITE che finora vede la partecipazione di 350 eccellenze imprenditoriali che rappresentano un volume d'affari di 30 miliardi di euro e 120mila dipendenti.

Per partecipare al Progetto ELITE, le aziende devono rispettare dei requisiti fondamentali tra cui il forte orientamento alla crescita, l’ultimo bilancio depositato in utile e un fatturato minimo di 10 Milioni di euro. Una società certificata ELITE è una società più attraente per i potenziali investitori e può cogliere esclusive opportunità di business e networking con private equity e investitori istituzionali, col sistema bancario, imprenditori e management di gruppi quotati e con la rete di professionisti di Borsa Italiana al servizio delle imprese selezionate.

Oltre 3mila dipendenti e circa 500 strutture servite in tutta Italia, Ladisa S.p.A. svolge il servizio per istituzioni centrali dello Stato, enti pubblici, scuole, ospedali nonché aziende pubbliche e private. Il business è allargato anche al settore della ristorazione commerciale con il modello di risto-shop nonché alla fornitura di derrate alimentari. Quest'anno Ladisa S.p.A. chiuderà il bilancio consuntivo 2015 con un volume di affari pari a circa 84 Milioni di euro in aumento del 25% rispetto allo scorso anno (dato non comprensivo del fatturato infragruppo pari ad Euro 26,1 Milioni), con prospettive di ulteriore crescita nel 2016, dal momento che il primo trimestre di quest’anno ha fatto registrare un +25% rispetto allo stesso periodo del 2015 (ci si aspetta di raggiungere un volume d’affari pari a 100 Milioni di Euro nel 2016). L'80% del fatturato riguarda commesse al di fuori della Regione Puglia.

Il 2015 si è chiuderà con un utile ante imposte di 1,26 Milioni, Ebitda Margin al 3,8%, per un valore di 3,2 Milioni di Euro, Posizione Finanziaria Netta riequilibrata verso il medio lungo termine e cresciuta con minor velocità rispetto al fatturato.

L'Azienda ha in portafoglio commesse per centinaia di Milioni nel prossimo quinquennio, periodo nel quale sono previsti investimenti per oltre 40 Milioni di euro.

Due le direttrici di investimento: il consolidamento dell'Azienda nel Nord, attraverso l'apertura di nuovi impianti produttivi con piattaforma in Lombardia e Friuli Venezia Giulia oltre ad altri processi di acquisizione. E lo sviluppo della linea dei prodotti "Che Bontà", con i "Piatti Pronti" destinati al mercato GDO ed Export: si tratta di cibi assolutamente freschi (sottoposti a un abbattimento di temperatura a +4 gradi subito dopo la cottura) da conservare tranquillamente in frigo anche per tre settimane, salvo poi consumarli dopo un minuto di microonde.

A tal fine è stata prevista la commercializzazione di piatti tipici espressioni delle tradizioni gastronomiche regionali anche in formati maxi (quattro e più porzioni), per andare incontro non solo alle esigenze del "singolo". In produzione anche la linea salutistica, con menu vegani e confezioni di semilavorati di cosiddetta "quarta gamma": verdure e ortaggi lavati, tagliati e confezionati per far fronte a ogni tipo di necessità dell’utente e della famiglia.

"Abbiamo scelto di aderire ad Elite - precisa Vito Ladisa, Direttore Generale dell'Azienda - perchè è stimolante partecipare a un progetto grazie al quale arricchire i rapporti commerciali e finanziari, perfezionare i processi interni e assimilare nuovi modelli organizzativi e di governance che ci rendono più competitivi. Con Elite si beneficia anche di una piattaforma finanziaria già strutturata che permette all'azienda di rivolgersi al mercato dei capitali attraverso figure professionali altamente qualificate, contribuendo così alla contemporanea crescita del management aziendale".

Bari – Milano, 27 aprile 2016

condividi
Send by email Print