COMUNICATI DEL SERVIZIO DI RISTORAZIONE

Tre bar con altrettanti punti ristoro nuovi di zecca per le sedi romane del Ministero delle Infrastrutture. Venerdì 16 ottobre alle 11.30, prenderà il via, nella sede di via Nomentana, il nuovo corso del servizio di bar e ristorazione per i dipendenti del Mit: sarà targato Ladisa spa, la holding pugliese della ristorazione che si è aggiudicata la gara per concessione per sei anni dei punti ristoro delle sedi del Ministero delle Infrastrutture di via Nomentana, di via dell’Arte e di via Caraci. Alla cerimonia di inaugurazione della sede di via Nomentana, interverranno il direttore generale del Ministero e altri dirigenti, e nella stessa giornata prenderà il via il servizio anche in viale dell'Arte; in via Araci, il nuovo bar-ristoro sarà attivo dal 30 ottobre.

L’investimento offerto da Ladisa spa con la ristrutturazione dei tre siti destinati a servire complessivamente un’utenza di circa 2mila e 500 dipendenti impegnati nelle varie sedi, ha comportato un totale restyling delle location e l’installazione di attrezzature di nuova generazione: i dipendenti del Mit potranno tornare a fruire del servizio ristoro chiuso ormai da più di un anno in via Nomentana, e anche nelle altre due sedi potranno accedere ad ambienti totalmente rinnovati e più accoglienti.

Sapori di Puglia ma non solo per il personale dipendente del Ministero: lo staff di Ladisa spa proporrà quotidianamente una selezione di pasti (menu completo, ridotto o "insalatone") nel rispetto delle ricette della tradizione mediterranea, preparati dal proprio personale nei centri cottura all’interno delle varie sedi del MIT. Sarà altresì garantita una elevata qualità del prodotto grazie all’impiego di materie prime provenienti dalla filiera di Ladisa Spa che consta circa 200mila referenze. Un circuito di approvvigionamento sottoposto a certificazione e tracciabilità attraverso un innovativo sistema informatico ad hoc, che assicura così uno standard di sicurezza elevato.

La permanenza all’interno delle varie sale ristoro sarà allietata da una campagna di comunicazione attraverso pannelli murari riproducenti messaggi aventi per oggetto il tema dell'alimentazione.

condividi
Send by email Print