COMUNICATI DEL SERVIZIO DI RISTORAZIONE

Il servizio di refezione scolastica gestito da oltre un anno e mezzo da Ladisa S.p.A. per il Comune di Torino (lotto da 5mila pasti giornalieri preparati nel centro di cottura piemontese), è riconosciuto come l'offerta di ristorazione a basso impatto ambientale grazie a un capitolato tecnico, ritenuto tra i più avanzati in tutta Italia.

E’ quanto emerge dai dati della ricerca condotta dal dipartimento di Scienze Agrarie, Forestali e Alimentari dell’Università degli Studi di Torino che ha quantificato la riduzione delle emissioni di gas climalteranti carbon footprint (CF). Un obiettivo raggiunto grazie agli acquisti pubblici verdi (green public procurement) effettuati dalla Città di Torino con il capitolato d’appalto della ristorazione nelle scuole. Gli esiti dell’indagine sono stati presentati nel corso dell’incontro “Sostenibilità ambientale nella ristorazione scolastica”, promosso dalla Città di Torino.

Nell’indagine sono state valutate le differenti scelte fatte dalla città nel capitolato per l’anno scolastico 2013/2014 con un contesto in cui gli stessi quantitativi di frutta e verdura sono prodotti con agricoltura convenzionale anziché biologica o a lotta integrata e in cui vengono utilizzate bottiglie di plastica per la fornitura dell’acqua e stoviglie in plastica usa e getta.

Il capitolato, considerato uno dei più avanzati in Italia è l’unico a prevedere, in una grande città, la filiera corta e l’abolizione delle stoviglie di plastica, ha vinto un bando europeo sul public procurement sostenibile. I risultati sono di grande rilievo: la scelta dell’uso di stoviglie lavabili, l’uso di acqua di rete e i prodotti a filiera corta hanno determinato una riduzione di CO2 prodotta dalla ristorazione scolastica torinese di -587,76 t CO2eq/anno (pari a 1/3 del totale), corrispondente alle emissioni di 6.274 viaggi Torino-Roma in utilitari (equivalente ad andare e tornare da Torino a Roma con 8 vetture ogni giorno per un anno).


“Siamo sempre per un servizio più green – precisa Vito Ladisa, manager di Ladisa S.p.A. – e in tal senso abbiamo avviato una stretta collaborazione con il Comune di Torino, puntando alla qualità del prodotto, ma soprattutto alla salvaguardia dell'ambiente, frutto di una sensibilità che vede la nostra impresa ormai all'avanguardia".

condividi
Send by email Print