COMUNICATI DEL SERVIZIO DI RISTORAZIONE

COMUNICATO STAMPA

Ladisa, il nuovo welfare: tutele per famiglie, violenza sulle donne, Tfr per auto e adozioni

        Congedi e aspettative extra, ferie solidali e un giorno di riposo per il primo nipote

Il Consiglio di amministrazione di Ladisa srl ha approvato il nuovo regolamento di welfare aziendale: un provvedimento innovativo che va incontro alle esigenze dei lavoratori garantendo loro maggiore possibilità di assistenza e cura dei figli anche oltre i massimali di età e periodi previsto dalla norme, assicurando anche interventi medico-assistenziali e di tipo economico prevedendo l’anticipo del Tfr anche per l’acquisto di auto o per l’adozione di un bimbo.

Tra le novità introdotte, l’aspettativa di 12 mesi oltre il periodo di congedo parentale previsto per i genitori di bambini fino a 8 anni, 5 giorni all’anno di assenza dal lavoro per malattie di bambini di 9-12 anni, periodo allungabile fino a 6 mesi per gravi patologie. Un giorno di permessi anche per la nascita del primo nipote.

Grande attenzione e sensibilità per le donna lavoratrici (oltre il 70% del personale di Ladisa è femminile). In caso di atti persecutori (stalking), maltrattamenti familiari e di violenza fisica e psicologica, oltre ai 90 giorni previsto dalle attuali norme per il recupero, l’azienda concederà un congedo pari a 6 mesi nell’arco dell’intera vita.

L’azienda ha previsto nel pacchetto di provvedimenti anche lo “Smart working” e le “Ferie solidali”: in quest’ultimo caso sarà predisposto un “salvadanaio ore” dove i dipendenti, su base volontaria e a titolo gratuito, potranno devolvere gratuitamente a favore di un collega per l’assistenza a figli minori, le ferie eccedenti le 4 settimane annue.

Oltre a quanto previsto dalle norme in vigore, per i lavoratori a tempo indeterminato, con almeno 12 mesi di anzianità, sarà possibile erogare anticipazioni del TFR anche per: ristrutturazione dell'abitazione di proprietà del dipendente e/o dei figli; acquisto di garage di pertinenza dell’abitazione principale; acquisto di una seconda abitazione; acquisto di un’auto; spese pre-adottive in caso di adozione internazionale; spese sostenute in relazione alla celebrazione di matrimonio e alla costituzione delle unioni civili oppure di separazione e di divorzio; spese funebri sostenute per decesso di propri familiari.

La Società fornirà un ambulatorio medico interno all’azienda e adeguerà appositi spazi al fine di fornire servizi e attività di: screening/check-up gratuito (esami del sangue, mammografia, ECG e controlli vari); sicurezza in ambito sanitario; organizzazione di giornate per prevenzione.

Per tale attività sarà presente un medico a servizio unicamente dei dipendenti della Società in alcune fasce orarie di giornate prestabilite. In questo modo, i dipendenti beneficeranno del risparmio del lungo tempo dell’attesa degli ambulatori pubblici.

 

Bari, 30 luglio 2019

condividi
Send by email Print