Più sicurezza e qualità, nasce il Dipartimento Ricerca e Sviluppo

La necessità di soddisfare maggiori standard qualitativi di prodotto e di gestione di impresa e dei servizi nel settore agroalimentare, ha spinto Ladisa a investire ulteriormente in settori come Food Defence, Food Fraud, Food Quality e Food Safety attraverso la realizzazione di un Dipartimento Ricerca e Sviluppo.

Le attività del dipartimento, istituito nell’ottobre del 2019, sono finalizzate allo sviluppo di conoscenze e competenze tecnico-scientifiche per la crescita ed il know-how aziendale, che troveranno applicazione operativa, concretizzandosi in nuovi prodotti, tecnologie o servizi. Il Dipartimento interagisce con i principali soggetti interessati, quali enti pubblici e privati di ricerca, organizzazioni e altri soggetti coinvolti, per condividere e promuovere i risultati derivati dalle attività di ricerca e sviluppo e pianificare strategie attuative a misura aziendale.

Il Dipartimento, attualmente, è costituito da due Divisioni: la Divisione analitico-sperimentale R&S e la Divisione Sistemi e Tecnologie industriali alimentari.

La Divisione analitico sperimentale è costituita da un Laboratorio microbiologico accreditato (UNI CEI EN ISO/IEC 17025:2005) che svolge attività di controllo microbiologico, necessario alla definizione dei parametri microbiologici del prodotto, del processo e dell’ambiente di lavorazione, cui si affiancheranno il laboratorio chimico e il laboratorio molecolare

Tale laboratorio ha ottenuto l’accreditamento risultando conforme ai requisiti della UNI CEI EN ISO/IEC 17025:2005. La norma attesta la competenza del laboratorio a effettuare prove analitiche operando secondo specifici requisiti di qualità.

Per garantire la Food Safety, risulta vantaggioso dotarsi di un sistema Real-Time PCR, divenuta largamente utilizzato grazie alla sua velocità, sensibilità e specificità, il più utilizzato tra le tecniche di genetica molecolare per la determinazione, quantificazione ed identificazione di batteri e virus negli alimenti. A tale fine sarà operativo un laboratorio specifico dove l’applicazione di tale tecnica consentirà il monitoraggio costante dei processi di lavorazione con tempi di reazione rapidi, ovvero in circa 1ora e 30minuti.

L’attività del Dipartimento sarà altresì supportata anche da professionisti di istituzioni pubbliche e private attraverso il Comitato tecnico scientifico e il Comitato Salute e sicurezza

Per saperne di più clicca qui

 

condividi
Send by email Print