Grazie a Ladisa, dal Mipaf, marchio di eccellenza al Comune di Bari

Il Ministero per le Politiche agricole, alimentari e forestali, ha riconosciuto al servizio di refezione scolastica del Comune di Bari, svolto da Ladisa Srl, il sigillo di 'mensa di eccellenza' per la qualità e la tracciabilità dei prodotti biologici utilizzati.

Lo rende noto l'assessora alle Politiche educative e giovanili Paola Romano precisando che il Comune di Bari, in cui il servizio mensa è svolto dalla Ladisa aggiudicataria dell'appalto triennale, è uno dei due Comuni pugliesi, insieme a Valenzano, inserito nell'elenco nazionale delle "Mense biologiche italiane" come risulta dal decreto ministeriale pubblicato il 14 febbraio scorso in Gazzetta ufficiale.

Il titolo di "mensa d'eccellenza" viene assegnato alle cucine scolastiche che utilizzano prodotti biologici nella misura di almeno il 90% per frutta, ortaggi, legumi, prodotti trasformati di origine vegetale, pane e prodotti da forno, pasta, riso, farine, cereali e derivati, olio extravergine d'oliva, del 100% per uova, yogurt e succhi di frutta, e del 50% per prodotti lattiero-caseari, carne e pesce da acquacoltura.

I fratelli Sebastiano e Vito Ladisa dichiarano "il riconoscimento assegnato al Comune di Bari conferma la bontà delle nostre scelte imprenditoriali ispirate alla qualità e alla sicurezza alimentare coniugate al ridotto impatto ambientale. Grazie al nostro modo di fare ristorazione oltre a Bari, anche Matera - dove svolgiamo il servizio - ha ottenuto il sigillo di mensa di eccellenza; per non parlare di altre città del nord dove il nostro modello ha riscontrato risultati positivi. È un risultato che premia il nostro lavoro ma soprattutto quello svolto ogni giorno da migliaia di nostri dipendenti".

condividi
Send by email Print